Vademecum Mozioni Particolari

Come scritto nell’articolo 12 del regolamento congressuale, gli iscritti possono presentare mozioni particolari durante il congresso. I documenti e gli emendamenti ai documenti devono essere presentati alla Segreteria di Presidenza entro il limite stabilito dall’ordine dei lavori (il deposito delle mozioni particolari incomincerà alle 9.30 e terminerà alle ore 16 di sabato 26 gennaio; il termine per presentare emendamenti alle mozioni particolari terminerà alle ore 20 di sabato 26 gennaio).
Le mozioni particolari devono essere sottoscritte da almeno un quinto dei congressisti iscritti (e gli emendamenti alle mozioni particolari da almeno un decimo dei congressisti iscritti), che si sono registrati al termine del primo giorno di lavori del congresso. Il numero degli iscritti registrati entro venerdì sera sarà comunicato sabato 26 all’apertura dei lavori congressuali.
Ciascun congressista non può presentare più di una proposta, anche complessiva, di emendamento a ciascuna mozione particolare.
Le sottoscrizioni vanno raccolte in congresso in forma cartacea, in calce al testo della mozione. Ogni iscritto può sottoscrivere le proposte di mozione dal momento in cui è registrato in congresso e munito di badge congressuale; ciascun iscritto può sottoscrivere più di una mozione particolare. Per facilitare il lavoro di riscontro da parte della Segreteria di presidenza, abbiamo predisposto dei moduli per la raccolta delle sottoscrizioni, che potranno essere ritirati in congresso presso la Segreteria di presidenza.
Il primo firmatario della mozione potrà lasciare copia della mozione che intende presentare presso la Segreteria di presidenza, dove i congressisti potranno sottoscriverla direttamente.
Per facilitare la circolazione tra i congressisti delle proposte di mozioni particolari, i testi possono essere inviati, già a partire da oggi, a congresso@piueuropa.eu per essere caricati sul sito web di Più Europa.
Le mozioni particolari saranno poste in votazione la sera di sabato, dopo la discussione e votazione degli emendamenti allo statuto. Per l’approvazione è necessario il voto favorevole della maggioranza dei presenti. La Presidenza si riserva la facoltà di accogliere le mozioni come raccomandazioni o di rinviare la discussione e votazione dei documenti alla prima Assemblea di +Europa se lo svolgimento dei lavori lo rendesse necessario.

Per presentare le mozioni particolari sono necessarie 136 firme.

Per presentare emendamenti alle mozioni particolari sono necessarie 68 firme.